20 Ottobre, mobilitazione antifascista

da Officina popolare Parma e Unione sindacale italia – Sezione di Parma

Sabato 20 ottobre la città assisterà alla calata del presidente naz. di Casapound, che proprio quel giorno celebra la sua fastidiosa presenza a Parma da ormai troppi anni. In quell’occasione, Officina Popolare Parma e l’Unione Sindacale Italiana – sezione di Parma, organizzeranno un evento di mobilitazione e di presidio democratico negli spazi dell’Ateneo Liberario (via Testi 2, angolo via Strobel). Continue reading “20 Ottobre, mobilitazione antifascista”

La cultura ridotta a evento: Parma capitale dei narcisi

“Il narciso è quell’individuo che gode osservando sé stesso e il proprio corpo. Lepersone affette da questa patologia tendono a sovrastimare le proprie capacità e i propri talenti e sono costantemente assorbite da fantasie di successo illimitato. Il narciso ha bisogno di ammirazione e di attirare l’attenzione” (EnciclopediaTreccani). Proprio come fa Paolini, il disturbatore Tv. Continue reading “La cultura ridotta a evento: Parma capitale dei narcisi”

La Paz risponde alle polemiche della Lega

La squadra di calcio La Paz, progetto antirazzista nato tra le mura di Art Lab e che quindi nelle intenzioni va al di là dello sport, scrive in risposta alle recenti polemiche con il sindaco di Fontevivo e quello di Ponte Taro. In particolare, sabato scorso La Paz ha affrontato il Fontevivo nel campionato Amatori – Uisp Seniores di Parma e, nella descrizione dell’evento Facebook, ha fatto riferimento all’appartenenza politica del sindaco di Fontevivo, Tommaso Fiazza che è della Lega. E tanto è bastato a scatenare le reazioni del primo cittadino che ha scritto alla Gazzetta di Parma, lamentandosi. In sostanza, l’accusa del sindaco leghista rivolta all’associazione, era di mischiare calcio e la politica. Gli ha fatto eco l’allenatore del Ponte Taro che, esprimendo solidarietà al sindaco, ha minacciato di denunciare La Paz alla Uisp.
Di seguito, il comunicato stampa dell’Asd La Paz. Continue reading “La Paz risponde alle polemiche della Lega”

Magnani Rocca: parlano le lavoratrici punite per aver alzato la testa

“Per ottanta centesimi!” di Angelo Morbelli, 1895

Donne che non si arrendono e che chiedono si apra un dibattito sullo stato del lavoro nei beni culturali. Siamo nella Parma neo-eletta “Capitale della Cultura 2020” e il caso è quello delle dieci operatrici museali che, dopo anni di contratti con inquadramento da uscieri, hanno rivendicato condizioni lavorative migliori. E proprio per questo hanno perso il loro posto di lavoro alla Fondazione Magnani-Rocca. Continue reading “Magnani Rocca: parlano le lavoratrici punite per aver alzato la testa”

Stupro. La Parma “bene” in cortocircuito

È difficile centrare il punto per parlare di ciò che è accaduto a Parma il mese scorso e di cui in questi giorni abbiamo avuto notizia. Difficile perché in esso si mischiano molte cose. C’è uno stupro, inaccettabile come ogni stupro, c’è un uomo violento che considera il corpo femminile un oggetto di cui disporre per le proprie perversioni, c’è l’abuso di droghe che esaltano gli istinti più brutali e il delirio di onnipotenza e c’è una buona parte di città, ben vestita, abbronzata, trendy, che da decenni cresce all’insegna di poche parole chiave: denaro (sporco o pulito poco importa), apparenza, serate da bere e da sniffare, indifferenza. Continue reading “Stupro. La Parma “bene” in cortocircuito”

Il ritorno al futuro delle grandi opere

Metti un’afosa domenica d’agosto in città, metti un occhio distratto al giornale locale e l’attenzione è attirata da un articolo. Anzi, l’editoriale del giorno, quello del direttore Michele Brambilla. E il direttore sceglie domenica 12 agosto per spiegarci a cosa servono le grandi opere e in particolare il mall, il mega centro commerciale in costruzione a Baganzola. Scelta singolare, sono curioso. Mi metto all’ombra e dedico un po’ di questa domenica da caldo record all’articolo. Continue reading “Il ritorno al futuro delle grandi opere”

Aeroporto e Mall, quali sono i vantaggi per i parmigiani?

Prima che comincino a spendere le risorse economiche di Parma e dei suoi cittadini, forse è il caso di affrontare chiaramente i tanti problemi che vediamo nel progetto Aeroporto e Mall. Gli aspetti critici del piano presentato dalla Sogeap sono diversi.
Prima di tutto, il prolungamento della pista di atterraggio per gli aerei cargo e strutture di servizio fino alla Fiera, sarebbe il colpo di grazia per una vasta area di campagna che verrebbe affondata da cemento e infrastrutture. Una seria minaccia sia al valore ecologico, sia a quello agricolo della zona.

Continue reading “Aeroporto e Mall, quali sono i vantaggi per i parmigiani?”

Aeroporto e mall: uno scontro fra interessi

da Potere al Popolo Parma

Aeroporto e Mall di Baganzola sembrano diventati in questi giorni l’oggetto principale dello scontro politico a Parma. Ma al di là delle scaramucce dettate dal gioco tra maggioranza e opposizione, quasi tutti i partiti, con qualche isolata eccezione, concordano nella necessità di realizzare entrambe le opere. Così la discussione rimane circoscritta ad aspetti legali e amministrativi nascondendo il vero conflitto. Continue reading “Aeroporto e mall: uno scontro fra interessi”