Famiglia in difficoltà lasciata senz’acqua, la Rete: “Iren specula su beni essenziali” (VIDEO)

da Rete Diritti in Casa

Qualche giorno fa, Iren ha proceduto al distacco totale dell’acqua per la seconda volta a una famiglia che abita in un alloggio Acer. Madre e figlio sono in difficoltà economiche e l’invalidità di lei aggrava la situazione: con il distacco di un servizio essenziale come questo, e in piena pandemia, la sua salute è ancora più a rischio. Continue reading “Famiglia in difficoltà lasciata senz’acqua, la Rete: “Iren specula su beni essenziali” (VIDEO)”

Giornata europea per il diritto alla casa: sabato, manifestazione in piazza Corridoni

di Redazione

 

Domani, sabato 27 marzo, dalle 10:00 in piazza Corridoni (Parma), è chiamata la manifestazione in occasione della giornata di azione europea sulla casa, organizzata da Rete Diritti in Casa e a cui aderiscono diverse realtà politiche parmigiane. Tra le rivendicazioni, lo stop agli sfratti, alla vendita di case popolari e inversione del fenomeno di gentrificazione. Continue reading “Giornata europea per il diritto alla casa: sabato, manifestazione in piazza Corridoni”

Allevamenti intensivi, disastro ecologico e pandemia

da Potere al Popolo Parma

L’ultimo numero del settimanale ecologista de Il Manifesto – l’ExtraTerrestre – ospita un’inchiesta molto istruttiva sugli allevamenti intensivi, a firma di Eleonora Dragotto. Il punto centrale è tanto semplice quanto dirompente: gli allevamenti intensivi sono luoghi pericolosi perché presentano condizioni ideali per il famigerato “salto di specie”. Non a caso il titolo, eloquente, è ‘Meno allevamenti, meno pandemie’. Continue reading “Allevamenti intensivi, disastro ecologico e pandemia”

Ocme, azienda costretta ad aprire le trattative. Pap: “La lotta sindacale paga”

da Potere al Popolo Parma

Il primo lunedì di zona rossa a Parma, in via del Popolo capitano cose strane. Decine di persone con un trolley vuoto davanti allo stabilimento. Sono gli operai della OCME, azienda metalmeccanica parmense, da qualche anno rilevata dal gruppo riminese AETNA. Sono trasfertisti che stanno protestando a causa della decisione unilaterale dell’azienda di tagliare le indennità di vitto e alloggio rispettivamente del 25 e del 30 per cento. Continue reading “Ocme, azienda costretta ad aprire le trattative. Pap: “La lotta sindacale paga””

Manifestazione nazionale di Si Cobas a Piacenza. “Al fianco dei lavoratori contro la repressione”

da Fronte della Gioventù Comunista Parma

Sabato scorso, 13 marzo, si è tenuta a Piacenza una manifestazione nazionale di Si Cobas contro l’ondata repressiva che ha colpito una trentina di lavoratori del magazzino Fedex-TNT, protagonisti degli scioperi tra gennaio e febbraio. Di seguito il comunicato del Fgc Parma che ha partecipato all’evento di piazza. Continue reading “Manifestazione nazionale di Si Cobas a Piacenza. “Al fianco dei lavoratori contro la repressione””

Rete Diritti in Casa in presidio a Langhirano: “No alla chiusura dell’ex caserma” (VIDEO)

da Rete Diritti in Casa

L’edificio di Via Micheli 5 a Langhirano è stato recuperato a fini abitativi negli anni Novanta e per decenni ha rappresentato una valida soluzione per lavoratori singoli e famiglie con difficoltà nel reperire alloggi e a basso reddito. È costituito da 8 alloggi, delle quali 2 sono camerate per lavoratori singoli e il resto appartamenti per famiglie. Per la permanenza è previsto il pagamento di un canone un po’ più basso del mercato ma più alto di quello degli alloggi Erp. Da quest’anno il Comune di Langhirano ha deciso di chiudere la struttura e riconsegnarla alla Provincia che è la proprietaria. Continue reading “Rete Diritti in Casa in presidio a Langhirano: “No alla chiusura dell’ex caserma” (VIDEO)”

“No profit on pandemics”. Anche a Parma sale la protesta

da Potere al Popolo Parma, Infopoint Barricate e Rete Diritti in Casa

Ogni essere umano ha diritto alla salute, alla sua protezione e, in caso di malattia, ha diritto a ricevere le cure più efficaci. Banale, no? Tanto banale quanto indiscutibile, non a caso è un diritto sancito dalla Costituzione italiana così come dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: parliamo di un bene pubblico, quindi. In altre parole, la nostra salute non è in vendita. Ma allora perché la maggior parte dei governi ha delegato la soluzione della catastrofe pandemica ad aziende private, che per definizione devono badare prima di tutto al proprio guadagno? Perché la produzione dei vaccini anti-Covid è in mano a multinazionali farmaceutiche in competizione tra loro? Com’è possibile che siano state privatizzate tecnologie sanitarie fondamentali sviluppate con risorse pubbliche, cioè con i nostri soldi? Continue reading ““No profit on pandemics”. Anche a Parma sale la protesta”

San Leonardo tra povertà e solidarietà

dal Gruppo San Leonardo Solidale

Sabato 6 marzo, alle ore 11, in via San Leonardo 20/C il gruppo San Leonardo Solidale organizza una raccolta fondi a favore di una persona senza fissa dimora del quartiere. Saremo presenti con un banchetto dove distribuiremo delle borse di arance da un chilo ad offerta libera. L’iniziativa si svolgerà rispettando la normativa anti-Covid. Continue reading “San Leonardo tra povertà e solidarietà”

Parte la campagna “No Profit On Pandemic”: l’11 marzo mobilitazione internazionale

da Potere al Popolo Parma

Un anno di coronavirus. È volato in un soffio e al tempo stesso è durato un secolo. Ci hanno raccontato che tutto sarebbe passato presto, che bastava aspettare, sospendere le nostre vite. Ci hanno chiesto di sacrificarci davanti all’isolamento e alla solitudine, all’angoscia per il futuro, alle tante difficoltà materiali con cui abbiamo dovuto fare i conti da soli. Eppure, nonostante i nostri sforzi, il Covid-19 continua a diffondersi a macchia d’olio e le ultime notizie sulle nuove varianti del Coronavirus ci costringono a spostare ancora in avanti l’appuntamento con la fine della pandemia. Il motivo è semplice: siamo tutti così intimamente connessi che tirarsi fuori da soli, da questo incubo, non è possibile. Continue reading “Parte la campagna “No Profit On Pandemic”: l’11 marzo mobilitazione internazionale”