Andrea Bui: facciamo del Ponte Nord un’eco-mostra

da Potere al popolo Parma

Venerdì 22 aprile, alle 17:30, Andrea Bui (candidato sindaco sostenuto da Potere al Popolo, Rifondazione comunista e Pci) sarà sul Ponte Nord per l’iniziativa “Eco-mostra”. «Il Ponte Nord – scrive Bui − rimarrà negli anni il simbolo di una stagione di cemento, speculazione e saccheggio ambientale, un’opera già carcassa ancora prima della sua inaugurazione . Continue reading “Andrea Bui: facciamo del Ponte Nord un’eco-mostra”

Potere al Popolo risponde a Cavalieri: contro l’aeroporto cargo senza dubbi!

da Potere al Popolo Parma

Ieri [31 marzo, n.d.r.] Bruno Cavalieri, coordinatore del Consiglio dei cittadini volontari di San Pancrazio, ha invitato chi si candida alla guida della città ad esprimere la propria posizione sull’allungamento della pista dell’aeroporto Giuseppe Verdi. Noi non abbiamo dubbi né esitazioni ad esprimere la nostra posizione, del resto già chiara da anni: siamo contro l’aeroporto cargo.

Continue reading “Potere al Popolo risponde a Cavalieri: contro l’aeroporto cargo senza dubbi!”

I buchi di Lunardi

di Francesco Antuofermo

Alzi la mano chi di voi non ha mai provato a scavare una buca, almeno da bambino. In spiaggia, ad esempio, siamo stati tutti costruttori: affondare le mani nella sabbia in profondità e sfruttare l’arena per erigere un forte, un castello, una pista per le biglie. Anche l’homo sapiens alle origini del suo cammino ha dovuto ovviare a questa incombenza. Quando i nostri progenitori circa 12.000 anni fa, cominciarono a scavare buche in Mesopotamia, per dissodare e piantare il Triticum beeoticum (piccolo farro), capirono l’importanza di diventare sedentari e impararono a fare gli agricoltori: il buco come preludio alla creazione di città complesse come Babilonia. Continue reading “I buchi di Lunardi”

Il Po è in secca: cementificare ancora non è la soluzione. Potere al popolo risponde a Coldiretti

da Potere al popolo – Parma

Che all’inizio di febbraio si vada al lavoro di buon mattino con 10° è senz’altro un’anomalia. A prima vista potrebbe pure risultare piacevole: a nessuno piace sbrinare il parabrezza battendo i denti. Allargando un po’ lo sguardo, però, vengono a galla problemi molto seri.

La notizia di ieri è tutt’altro che rassicurante: la riserva idrica raccolta nei grandi laghi, negli invasi artificiali e nel manto nevoso è in continua diminuzione e a oggi risulta inferiore del 51% rispetto alla media dell’ultimo quindicennio. Gli effetti sul Po sono pesanti: il fiume è in magra con una diminuzione del 25% sulle portate mensili di gennaio. Continue reading “Il Po è in secca: cementificare ancora non è la soluzione. Potere al popolo risponde a Coldiretti”

Alt(r)a bestialità

da Partito della Rifondazione comunista di Parma

Il sindaco Pizzarotti propone una stazione dell’alta velocità a Baganzola, a pochi chilometri da quella di Reggio e il timore di cadere nel ridicolo non lo sfiora minimamente. Ma c’è poco da ridere, perché sono pesanti i costi, in denaro e non solo: la zona di Baganzola non può essere gravata da un’altra struttura fortemente invasiva. Solo la Gazzetta di Parma supera il sindaco in audacia e addirittura esce con il titolo “alta velocità priorità assoluta”, ma è noto che, quando si tratta di difendere certi interessi, il quotidiano locale dimostra un coraggio indomito, tale da annullare ogni senso del pudore. Continue reading “Alt(r)a bestialità”

Ulteriore asfalto con i fondi per la mobilità sostenibile?

da Parma Dimensione Umana

Nel comunicato stampa del Comune di Parma “Mobilità sostenibile, 564.000 euro per nuove strategie” del 31 dicembre 2020, ci si aspettava di trovare, come indica il titolo, nuove strategie per la mobilità sostenibile. Purtroppo, a fianco di progetti utili a consentire ai cittadini di muoversi meglio e con meno impatti sull’ambiente, si vedono elencate, tra i progetti più imponenti e che costeranno enormi quantità di denaro pubblico, numerose nuove strade. Se è vero che le parole sono importanti, costruire nuove strade NON è una nuova strategia (non se ne può immaginare una più obsoleta) e ancora meno una misura di mobilità sostenibile. Continue reading “Ulteriore asfalto con i fondi per la mobilità sostenibile?”

La città di Amazon?

da Partito della Rifondazione Comunista – Federazione di Parma

L’ipotesi di un magazzino Amazon a Parma è un’altra minaccia sul futuro
della città che ci troveremo ad affrontare dopo avere appreso nei giorni scorsi
che aeroporto cargo e Ti-Bre sono ancora all’ordine del giorno. Sono tre
progetti interconnessi: rispondono a una stessa logica che tutto sacrifica
al procedere incontrollato del ciclo consumo-profitto. Continue reading “La città di Amazon?”