L’insegnante liquefatto

di Marco Severo

Schiere di insegnanti in ciabatte vorticano online, si insinuano in casa a ogni ora, piombano sui loro alunni con giocondità un po’ naif. “Ragazzi ci vediamo sulla piattaforma!”. Da un paio di settimane è così. L’emergenza da Coronavirus, oltre ad averci messo addosso una paura inattesa e antica, ha liquefatto in pochi giorni la figura dell’insegnante. Prof e maestre sono diventati in breve un file da cliccare sul computer, un segnale in arrivo da lontano (di solito dal tinello di casa loro). I docenti di mezza Italia, e a seguire dell’intero Paese, hanno salutato un venerdì come tanti i propri alunni per ritrovarsi nel giro di un weekend lanciati sparati in un futuro che – in generale – non si erano nemmeno prefigurati. E che tuttavia hanno abbracciato con uno slancio persino commovente. “Prova, prova: ragazzi mi ricevete?”. Continue reading “L’insegnante liquefatto”

“Venite a Parma che abbiamo già riaperto i musei”. E sul coronavirus in città nessun dato

di M. Laudrup

Quello che segue è un resoconto della ricerca che ho condotto per conoscere il numero di casi positivi tra i residenti della città di Parma. Un dato che non si trova su nessun mezzo d’informazione locale, nonostante siano invece diffusi quelli relativi alla Provincia e ad alcuni comuni del parmense. Eppure, ho ottenuto le informazioni ufficiali come comune cittadino, senza particolari raccomandazioni ed entrature, limitandomi a usare la testa e un po’ di pazienza. Ma sono dati che qualsiasi giornalista, di qualsiasi testata, cartacea o online, può ottenere facilmente facendo una telefonata o mandando una email. Continue reading ““Venite a Parma che abbiamo già riaperto i musei”. E sul coronavirus in città nessun dato”

Pillole femministe: la campagna del Centro studi movimenti

dal Centro studi movimenti

Per l’8 marzo 2020 il Centro studi movimenti ha ideato Pillole femministe, una campagna di manifesti che, da venerdì 7 marzo, circoleranno per due settimane sui bus cittadini e che ricorderanno alcune delle conquiste più significative ottenute grazie all’impegno di diverse generazioni di donne. Obiettivo di quest’azione comunicativa è invitare la città a ritrovare il significato originario della Giornata internazionale della donna. Continue reading “Pillole femministe: la campagna del Centro studi movimenti”

Azione di Potere al popolo contro le grandi opere inutili e per la libertà di Nicoletta Dosio

da Potere al popolo Parma

Oggi, 1 marzo, sono esattamente due mesi che la nostra Nicoletta Dosio è in prigione. Storica militante No Tav e membro del Coordinamento nazionale di Potere al Popolo, Nicoletta è stata arrestata lo scorso 30 dicembre. Ma perché un’insegnante in pensione di 74 anni è in galera? La condanna a un anno di carcere è arrivata per una manifestazione pacifica in Val di Susa, che ha provocato un danno complessivo di 780 euro alla società concessionaria dell’autostrada A32. Un danno di 38 euro a testa per il numero di manifestanti condannati. Continue reading “Azione di Potere al popolo contro le grandi opere inutili e per la libertà di Nicoletta Dosio”

L’ennesima narrazione tossica della violenza sulle donne

da Casa delle donne di Parma

Non è bastato il plauso unanime per le parole della giornalista Rula Jebreal di poco meno di un mese fa, sul palco di Sanremo, per la sua condanna nei confronti di chiunque, ancora, voglia fare il processo alla vita delle vittime più che alle azioni degli autori di violenza. Sempre più spesso leggiamo parole e frasi che danno valore e spazio a chi, ancora, nei tribunali, fa diventare la vittima corresponsabile della violenza subita, mettendola sul banco degli imputati e creando ogni possibile attenuante per lo stupratore. Si chiama “vittimizzazione secondaria”, ed è quella che sono costrette a subire moltissime donne che trovano la forza di denunciare. Continue reading “L’ennesima narrazione tossica della violenza sulle donne”

Sul caso di Coronavirus al pronto soccorso di Borgotaro

da Usb Confederazione di Parma

Riceviamo e volentieri pubblichiamo due comunicati da Usb Confederazione di Parma e Rsu Usb Ausl Parma sul caso di coronavirus a Borgotaro [ndr].

Primi provvedimenti a tutela dei lavoratori e utenti del tutto inadeguati

Da quanto ci risulta un infermiere operante al Pronto soccorso è risultato positivo al tampone del Coronavirus e si trova attualmente in quarantena forzata. A fronte di tale situazione, sempre a quanto ci risulta,  la direzione dell’Ospedale e Ausl  non ha imposto l’immediata attuazione del tampone di verifica a tutti gli operatori sanitari, non solo, ma ha chiesto agli addetti di rimanere in servizio. Continue reading “Sul caso di Coronavirus al pronto soccorso di Borgotaro”

Il Collettivo Educatori: “Un vaccino contro lo sfruttamento, vogliamo il 100%!”

da Collettivo educatori e operatori del sociale di Parma

La decisione di chiudere per una settimana scuole e altri luoghi aggregativi come misura di contrasto della diffusione del cosiddetto Corona Virus oltre a lasciarci qualche domanda sulla razionalità dei provvedimenti (centri commerciali sì, scuole no, musei no, biblioteche sì), ha visto molti lavoratori del sociale costretti a casa, ma non si capisce se verranno o meno pagati. Continue reading “Il Collettivo Educatori: “Un vaccino contro lo sfruttamento, vogliamo il 100%!””

Coronavirus, la Rete Diritti in Casa ai prefetti dell’ER: “Fermare gli sfratti”

di Rete Diritti in Casa

Di fronte al momento di emergenza dovuto al rischio Coronavirus, come Rete Diritti in Casa facciamo nostro l’appello rivolto dall’Unione Inquilini Bologna al tavolo dei prefetti di tutta l’Emilia-Romagna convocato per il 27 febbraio, affinché venga dichiarata la sospensione dell’esecuzione degli sfratti e degli espropri, facendo presente che il prefetto di Milano ha già adottato questa misura. Riportiamo qui sotto il testo dell’appello (in parte uguale a quello dell’unione inquilini di Bologna) che rivolgiamo al prefetto di Parma Giuseppe Forlani. Continue reading “Coronavirus, la Rete Diritti in Casa ai prefetti dell’ER: “Fermare gli sfratti””