10 anni di Art Lab! Un bene comune da difendere

da Art Lab Bene comune

Quest’anno sarà il decimo compleanno di Art Lab! 10 anni che hanno visto riempire questo luogo come le pagine di un foglio lasciato in bianco dal disuso e dalla speculazione e a cui questa comunità ha ridato vita. Ma non ci vogliamo fermare. Vorremmo che questa esperienza diventasse un laboratorio centrale nella vita del quartiere e della città!

Continue reading “10 anni di Art Lab! Un bene comune da difendere”

La lotta per la casa non si processa

da Rete diritti in casa Parma

Domani, mercoledì 3 febbraio 2021, arriverà a sentenza la causa intentata contro le persone, famiglie con bambini e uomini e donne single, che nel 2014 ridiedero vita a una casa abbandonata in via Cagliari 38 a Parma. Lo sgombero avvenne nell’ottobre 2015 su sollecitazione della proprietà, la Banca Unicredit, che ancora oggi tiene vuoto l’edificio nonostante l’emergenza abitativa che grava sulla parte più debole della popolazione e sulle fasce sociali più colpite dalla crisi economica conseguente al Covid.

Continue reading “La lotta per la casa non si processa”

USB Vigili del Fuoco Parma in sciopero per difendere salute e sicurezza dei lavoratori

da Coordinamento Provinciale USB Vigili del Fuoco Parma e USB Confederazione di Parma

Il 7 dicembre 2020 si è svolto il secondo tentativo di conciliazione con il Comando Provinciale di Parma, dopo quello già avvenuto a  luglio e dove il Comando si era preso degli impegni a cui non ha ottemperato fino ad oggi. Abbiamo tentato di percorrere qualsiasi strada che portasse al dialogo e a misure idonee di salvaguardia per la salute e la sicurezza dei Lavoratori, igiene e salubrità delle sedi di servizio in questo periodo difficile di pandemia. Continue reading “USB Vigili del Fuoco Parma in sciopero per difendere salute e sicurezza dei lavoratori”

La Casa del popolo di via Solari lancia una raccolta umanitaria per i migranti in Bosnia

da Casa del popolo Parma

La situazione dei migranti lungo la rotta balcanica é drammatica, come le testimonianze di questi mesi raccontano. Non possiamo restare a guardare!
Nel denunciare la barbarie delle frontiere chiuse, dei lager per migranti, dei respingimenti per mare e per terra, delle violenze e della disumantità alle quali sono costrette persone migranti, minori compresi, nel denunciare le gravi e pesanti responsabilità dei governi europei nelle politiche di guerra e nella costruzione della fortezza europea, vogliamo dare forza alla solidarietà tra sfruttati, all’umanità sempre più negata. Per queste ragioni ci siamo attivati per organizzare un punto raccolta qui alla Casa del Popolo a Parma, in via Solari 15.

Continue reading “La Casa del popolo di via Solari lancia una raccolta umanitaria per i migranti in Bosnia”

Il salumificio Ferrarini licenza un delegato sindacale Rsu

da Flai Cgil Parma

Il 20 gennaio scorso il seguente comunicato della Flai Cgil di Parma annunciava il licenziamento di Nicola Comparato, un delegato della Rsu, da parte della direzione del Salumificio Ferrarini Spa, iniziando la mobilitazione sindacale per la sua riassunzione immediata. Dopo una prima conferenza stampa, il 22 gennaio si è svolto un attivo dei lavoratori Flai Cgil delle conserve alimentari di Parma, altre iniziative sono previste nei prossimi giorni [ndr].

La storica azienda di salumi Ferrarini Spa, con una decisione grave ed inaspettata, ha deciso di licenziare un delegato della RSU, senza alcun ripensamento. Secondo la FLAI CGIL di Parma si tratta di un’azione, avviata con motivazioni pretestuose, contro il delegato che più si era esposto in questi mesi sulle vicende che riguardano la società, interessata da una procedura concorsuale difficile e non priva di colpi di scena. Continue reading “Il salumificio Ferrarini licenza un delegato sindacale Rsu”

Tutto è business, anche i diritti

di Andrea Bui*

Chi ha accompagnato qualcuno in questura per il permesso di soggiorno, per ottenere documenti, sa che può essere una vera e propria corsa a ostacoli. File interminabili, rimpalli di ufficio in ufficio, tempi dilatati. Esperienze comuni in molti uffici nel nostro paese, ma aggravati dalle difficoltà linguistiche e da una legislazione farraginosa, modificata ad ogni campagna elettorale, perché sono decenni che sulla pelle dei migranti si giocano le campagne elettorali in Italia. È l’immigrazione il problema del nostro paese, dicono: ci hanno raccontato che asili, case popolari e servizi sanitari non ci sono perché ci sono gli immigrati, uomini e donne di serie B che vengono fatti entrare nel paese per scroccare la nostra ricchezza o per oscuri piani di sostituzione etnica. Continue reading “Tutto è business, anche i diritti”

Tre anni fa la chiusura della Froneri-Nestlè

di Alessandro Grossi

Non è per una sciocca o masochistica volontà di riallargare una ferita non ancora del tutto chiusa, ma le vicissitudini che hanno duramente attraversato la vita di tanti lavoratori in questi assurdi, ultimi tempi mi hanno cinicamente ricordato che sono trascorsi tre anni da quando i lavoratori della Froneri-Nestlè (ex Tanara e Italgel) e la città di Parma hanno perso un pezzo di storia, un patrimonio di vita vera, di esperienza e competenza, di operosità e di cuore: la fabbrica del gelato.

Essere un rider

di Marco Severo

Ti vedi riflesso sulle vetrine e non sai più chi sei. Abbassi lo sguardo per schivare l’immagine che di te la gente ha imparato a conoscere. “C’è quello delle pizze!”. Sei quello, adesso. Uno dei tanti, una scia fosforescente nella sera, traiettoria inquieta specialmente in questi giorni, quando il Covid e il Natale, combinati, allungano la lista degli ordini e vi fanno filare per la città. I passanti vi riservano pensieri distratti, siete quelli che vanno di moda, di voi hanno parlato i giornali. Ecco, ti guardi sulle vetrine e poco alla volta familiarizzi con il nuovo te. Adesso sei uno di loro. Adesso sei un rider. Continue reading “Essere un rider”

Rinnovato il blocco degli sfratti

La redazione
Ieri mattina, 23 dicembre, davanti alla Prefettura di Parma, si è svolto il presidio della Rete diritti in casa per chiedere la proroga del blocco degli sfratti e una soluzione abitativa per chi in questo momento vive in strada o è in una situazione precaria. In assenza del prefetto una delegazione è stata ricevuta da un funzionario al quale una delegazione di manifestanti ha esposto le ragioni della protesta.

Continue reading “Rinnovato il blocco degli sfratti”

Rilanciare le politiche abitative. Il 23 dicembre un presidio davanti alla Prefettura

da Rete Diritti in Casa
In questi giorni governo e parlamento hanno definitivamente bocciato le timide ipotesi di proroga di blocco degli sfratti avanzate da alcuni parlamentari. Il blocco delle esecuzioni era stato disposto dal mese di marzo 2020 per impedire che in piena pandemia da Covid19 le persone con difficoltà nel pagare l’affitto potessero essere cacciate di casa. Il provvedimento era poi stato procrastinato al 31/12/2020. Oggi ci troviamo con le stesse drammatiche condizioni sanitarie di quando il provvedimento fu inizialmente preso: consentire le esecuzioni immobiliari in questa situazione è un atto di grave irresponsabilità che può avere conseguenze drammatiche. Oltre ai rischi sanitari occorre considerare anche le gravi conseguenze sociali.