Voci dalla Palestina. Un incontro per l’ospedale di Al-Awda di Gaza

da Infopoint Barricate, Gap Parma e Potere al popolo Parma

Dopo la solidarietà espressa nelle piazze di tutto il mondo, vogliamo contribuire in modo concreto alla lotta del popolo palestinese. Lo faremo dando voce a chi vive ogni giorno sulla propria pelle l’occupazione e l’apartheid israeliano. Seguiremo insieme gli interventi al circolo Pedale Veloce (a Parma, in borgo Bernabei, 29) dove mangeremo insieme: il ricavato andrà all’ospedale Al-Awda di Gaza.

Continue reading “Voci dalla Palestina. Un incontro per l’ospedale di Al-Awda di Gaza”

Aeroporto e Palestina, Parma scende in piazza: cronache di un’altra città (FOTO)

da Potere al Popolo Parma

Un momento del presidio di solidarietà al popolo palestinese, in piazzale della Pace (Parma, 5/6/2021)

Ieri abbiamo aderito e partecipato a due iniziative a Parma. Al mattino in piazza Garibaldi, sotto le finestre del comune a far sentire il NO al progetto dell’aeroporto cargo. Da sempre contro le grandi opere inutili, sono anni che ci schieriamo con i NOCargo e le altre associazioni ambientaliste unite nella lotta contro questa infrastruttura inutile. Continue reading “Aeroporto e Palestina, Parma scende in piazza: cronache di un’altra città (FOTO)”

Resistere per esistere nella Valle del Giordano

di Daniela Monteverdi

Venerdì 18 novembre, all’auditorium di Casa Mattero Bagnaresi, l’incontro con Luisa Morgantini (fondatrice di Assopace Palestina) e con Rashed Khudeiri, palestinese della Valle del Giordano, ha avuto un pubblico numeroso e partecipe. Rashed, con una serenità sorprendente e una precisione scientifica ma appassionata, ci ha raccontato le innumerevoli e insostenibili angherie alle quali sono sottoposti i palestinesi suoi conterranei della parte ovest (West bank) dei territori occupati da Israele, al confine con la Giordania: sottrazione delle risorse idriche, abbattimento di case, confisca del bestiame, interruzione delle comunicazioni, negazione dell’assistenza medica… Continue reading “Resistere per esistere nella Valle del Giordano”

La commissione dell’Onu accusa Israele di crimini contro l’umanità

di Sofia Bacchini

– Padre, sei stanco? / È sudore che vedo nei tuoi occhi? / – Figlio mio, sono stanco. Mi porti? / Come tu mi portavi porterò questa nostalgia / al mio inizio e al suo / percorrerò questa via / fino alla mia fine e fino alla sua. (Mahmud Darwish)

Settantuno anni fa, il 15 maggio 1948, un popolo dalle origini mitiche proclamava la nascita del proprio stato, su una terra che – dicevano – apparteneva loro migliaia di anni prima. Contemporaneamente, un altro popolo, che da sempre abitava su quella stessa terra, cominciò a chiamare quel giorno al-nakba, la catastrofe. Ogni giorno in Palestina si lotta non solo materialmente, contro l’occupazione israeliana in tutte le sue forme, ma anche per tentare di tenere viva una memoria, la storia di un passato – e di un presente – che viene costantemente violato, negato, dimenticato. Per questo motivo in Palestina le ricorrenze sono importanti: sono rituali collettivi che permettono ad un popolo di sentirsi tale anche quando tutto il resto viene a mancare, e permettono di trasmettere quella storia che non si dovrebbe dimenticare mai. Continue reading “La commissione dell’Onu accusa Israele di crimini contro l’umanità”